La strategia comunicativa del M5S

Oggi abbiamo letto sul Corriere della SeraCamera, Fico non lascia “vecchie abitudini”: al lavoro con i mezzi pubblici, Il neo presidente di Montecitorio ha preso la metropolitana fino alla Stazione centrale di Napoli e il treno fino a Roma. Poi l’autobus fino a via del Corso“, sul Messaggero Roberto Fico in Parlamento con il bus Atac. Poi l’annuncio: rinuncio all’indennità da presidente“, sul Fatto quotidianoCamera, il primo giorno di Fico. In viaggio sull’autobus col neopresidente: “Grande emozione. Ora al lavoro”, La RepubblicaCamera “low profile”, il neo presidente Fico sceglie l’autobus per arrivare a Montecitorio” e potremmo proseguire con gli altri quotidiani.

La notizia non è falsa, ma i giornalisti avrebbero potuto chiedersi come mai vi era proprio su quell’autobus un fotoreporter pronto a immortalare le fatidiche immagini del “Presidente proletario”, che forse fosse una messa in scena degna del miglior teatro?

In realtà quella di oggi non è altro che una parte della regia della Casaleggio sempre attenta a costruire i profili mediatici dei suoi adepti. Probabilmente ieri hanno “suggerito” a Roberto Fico di non utilizzare l’auto blu (che giustamente spetta alla terza carica dello Stato anche perchè la sua figura sui mezzi pubblici mette in pericolo tutte le persone che ignare prendono quell’autobus) e di prendere l’autobus dove casualmente era presente un fotografo.

Basta infatti andare sul sito dei 5 stelle (quindi non un sito della demoplutocrazia deviata) tirendiconto.it e sbirciare le spese sostenute negli ultimi due anni da Roberto Fico per le spese di trasporto. Le ho riportate nella seguente tabella che riporta gli anni 2016 – 2017.

uso autobus Fico

E’ interessante vedere due dati. Innanzi tutto i totali, nel 2017 Roberto Fico ha speso 2486,24 euro in Taxi e 22,5 in bieglietti per autobus e metro, ovvero quanto spende “normalmente un qualunque cittadino italiano per andare al lavoro”. In particolare visto che a Roma il biglietto costa 1,5 euro nel 2017 ne ha comprati 15, e considerando che di solito se ne usano due (uno per l’andata e uno per il ritorno) si è mosso in un anno ben SETTE volte in autobus, cioè quasi una volta ogni due mesi.

Erano diversi mesi che proprio non prendeva l’autobus (e dategli torto per come versa l’ATAC a Roma), esattamente da Luglio 2017

Nel 2016 invece Roberto Fico utilizzava maggiormente i mezzi pubblici con una spesa che ha raggiunto i 157,5 euro, 105 biglietti cioè 52 viaggi, cioè quasi due volte al mese.

La cosa curiosa è la spesa di febbraio 2016, 5 EURO… che diviso per 1,5 (costo del biglietto) da una cifra con decimali...

Nel 2016 e 2017 5.500 euro spesi per il Taxi e 180 per i mezzi pubblici

La notizia non è che l’Onorevole Fico prende il Taxi, cosa del tutto normale per un Deputato, ma che si voglia spacciare la sua figura per quella di cittadino comune.

Svegliatevi dal torpore prima che sia troppo tardi.

Comments

mood_bad
  • No comments yet.
  • chat
    Add a comment
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: