Un’altro passo verso l’isolazionismo

La surreale polemica politica per quanto avvenuto a Bardonecchia ci avvicina sempre più al tanto agognato isolazionismo predicato da vaste aree politiche italiane, a quella voglia di autarchia che sta lentamente spingendo il nostro paese in un oscuro angolo da cui sarà poi difficile uscirne.

La vicenda è surreale perché di per sé non ha alcuna delle caratteristiche invocate dalla stampa italiana e dai suoi politici. Va da se che la prima domanda da porsi è perché una vasta area dell’intellighenzia italiana ha voluto cavalcare una polemica assolutamente sterile.

Chiunque prima di aprire bocca o pigiare tasti su una tastiera avrebbe perlomeno dovuto leggersi l’accordo di cooperazione bilaterale Italia Francia firmato a Chambery nel 1997.

Questo non è stato fatto ma allora perché usare delle “keywords” del tutto fuori luogo ?

Sono state usate dai media nostrani parole come “IRRUZIONE” e “BLITZ” senza probabilmente conoscerne il significato in termini di polizia oppure proprio per indurre in errore lettori ed ascoltatori.

Partiamo da IRRUZIONE, il vocabolario la definisce “L’irrompere, il precipitarsi improvviso e violento in un luogo” e già qui notiamo che . manca uno degli elementi e cioè “violento”. Infatti nelle operazioni di Polizia durante le “irruzioni” si usano attrezzature volte al superamento degli ostacoli, ad esempio gli arieti che servono per sfondare le porte, ma anche bombe stordenti da utilizzare al proprio ingresso. Ancora leggendo la definizione della Treccani “Movimento impetuoso di persone o di cose che entrano o s’abbattono con violenza in un luogo”

Veniamo al secondo termine usatissimo sui nostri media, BLITZ. La definizione di blitz di Polizia è “Rapida e inaspettata operazione militare o di polizia” ed anche qui non sembra esserci stata una rapida operazione militare.

Va poi sottolineato che durante le irruzioni o blitz, che possono essere di iniziativa della PG o delegate dalla Magistratura, lo scopo è quello di “recuperare” qualcosa o qualcuno e sottrarlo alla materiale disponibilità di criminali. In questo caso la Polizia francese aveva bisogno di un WC per far urinare una persona sospettata di essere un trafficante di droga. Avrebbe potuto probabilmente farlo urinare sul treno o in mezzo la strada alla prima stazione utile, ma per preservare la sua dignità umana hanno pensato bene (male visto che erano in territorio italiano) di utilizzare un locale sito nell’edificio della stazione di Bardonecchia. Avessero fatto l’operazione nei bagni di un Bar non sarebbe successo nulla.

Subito la notizia era stata data come se il migrante fosse stato “prelevato” dal territorio italiano all’interno della struttura della ONG, notizia che si è rivelata subito falsa, ma che ha lasciato certamente il suo segno in quanto la prima versione è quella che maggiormente rimane impressa nella mente delle persone.

E’ chiaro che qui si raccontava tutt’altra storia. Il fatto che poi i doganieri Francesi, che espletano il servizio armati, siano entrati nella struttura con le pistole in fondina è del tutto normale in quanto non siamo nei Saloon dove per evitare che si spari al pianista le armi vengono lasciate al bancone. Ma attenzione il messaggio tra le righe voleva forse lasciare intendere che i gendarmi fossero entrati con le armi in pugno e quindi in quel caso si che sarebbe stata una Irruzione di Polizia.

A Salvini non è parso vero di mettere a segno la sua marchetta quotidiana a favore di Putin richiedendo immediatamente l’allontanamento dal paese dei diplomatici francesi. Di per sé farebbe sorridere ma invece c’è da piangere perché Salvini è uno dei due papabili prossimo Primo Ministro. Non è dato sapere quale sarebbe la reazione di Salvini nel caso che servizi segreti francesi uccidessero sul territorio italiano persone tramite l’utilizzo di gas nervino, probabilmente sarebbe consegnata la dichiarazione di guerra.

Forse però ancor più gravi le reazioni di coloro che si dichiarano europeisti, di coloro che dichiarano che l’obiettivo comune sono gli Stati Uniti d’Europa e quindi una difesa comune, una polizia comune e leggi fiscali comuni. In un’Europa federale sarebbe normale che le forze di polizia possano operare all’interno dello spazio unico o perlomeno che possano svolgere operazioni di polizia in un range stabilito lungo i confini nazionali.

Infine la persona sottoposta a controllo è un nigeriano sospettato di aver ingerito ovuli di droga e diretto dalla Francia verso Milano. L’Italia invece di essere grata ai doganieri che hanno cercato di bloccare un sospettato che avrebbe dovuto delinquere nel nostro paese, ora li indaga tramite la Procura di Torino.

E’ chiaro che tutto ciò fa parte di un disegno isolazionista, un pericolo individuato già molto tempo fa ma che sembra invisibile agli occhi della nostra classe dirigente. Abbiamo un muro naturale che ci divide dal resto d’Europa, le nostre Alpi. La Svizzera che già da anni non fa passare dalla sua frontiera neanche uno spillo, l’Austria che al Brennero minaccia di schierare l’esercito. Ora tocca alla Francia che nel 2017 ha visto entrare dall’Italia quasi 50.000 immigrati clandestini e che potrebbe decidere di chiudere le frontiere cosi che alla fine non passerà più nessuno e Bardonecchia potrà diventare come la Jungla di Calais.

Sarebbe necessario valutare i fatti per ciò che sono e se i gendarmi francesi avessero omesso una comunicazione o un fax, ricondurre la faccenda per il suo valore con una nota al centro di cooperazione transfrontaliero, perché di questo si tratta, una omessa telefonata al centro per avvertire che stavano per eseguire un’azione legittima.

Di tutta questa storia ci rimane una informazione completamente inadeguata ed una classe politica che pur di apparire ha rilasciato pericolose dichiarazioni senza conoscere l’accaduto. L’Italia è sempre più vicino al baratro , la pallina ha cominciato a prendere velocità sul piano inclinato e nessuno ha idea di come fermarla, anzi fanno tutti a gara per far si che il piano si inclini sempre più.

 

Comments

mood_bad
  • No comments yet.
  • chat
    Add a comment
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: